Pentole di rame italiane per ottime polente e marmellate.

Qualità e affidabilità di una volta con le pentole di rame italiane acquistate nel nostro market place.


Che figurone quando portate in tavola delle pentole di rame italiane! Il successo è assicurato, esteticamente parlando ma anche per la qualità della cottura che esse vi garantiscono. L’unica accortezza che dovete avere è quella di utilizzare solo mestoli di legno o di plastica, cosa del resto obbligatoria anche con le padelle antiaderenti. Per il resto, potete aprire un libro di ricette tradizionali della vostra regione, o chiedere alla nonna qual era la sua specialità mezzo secolo fa, e darci dentro con le pentole di rame italiane: gusterete la differenza personalmente. Il piatto principe della cucina di una volta, in tutta la nostra penisola, è stato sicuramente la polenta, e tutti sanno che va cotta nelle pentole di rame italiane, anzi, nel paiolo di rame non stagnato, per essere precisi. Solo lì può cuocersi lentamente, a fuoco molto basso, in maniera omogenea: e appena pronta, va versata sul tagliere di legno. La stessa cosa vale per la marmellata. E’ la stagione delle more questa, quanto è divertente per grandi e piccini raccoglierle durante le passeggiate in campagna! Con la sola spesa dello zucchero si può preparare una deliziosa confettura genuina, senza rischio di attaccarla, e riducendo, grazie all’uso delle pentole in rame italiane, il tempo di cottura. Anche in questo caso, non serve che le stoviglie usate siano stagnate, perché la marmellata va invasata bollente, appena pronta. Completate il salto nel passato utilizzando queste pentole sulla stufa a legno.

 
Pentole di rame italiane per ottime polente e marmellate.

07/09/2017

Archivio
Iscriviti alla nostra newsletter